Al mercatino con le amiche (At the Flea Market with friends)

Al mercatino con le amiche (At the Flea Market with friends)

Quando ho chiesto a mio marito di accompagnarmi una domenica mattina al mercatino (era troppo tempo che non andavo a caccia di spille) la sua reazione non è stata esattamente entusiasta.. In questi casi, però, vengono in aiuto le amiche, quelle che, quando si tratta di comprare l’ennesimo paio di orecchini, sono sempre pronte e disponibili. Così ci siamo trovate in centro e abbiamo deciso di visitare un piccolo mercato che viene allestito tutte le domeniche e dove espongono sia privati che venditori “per professione”. La mattina è trascorsa piacevolmente tra risate e battute della nostra amica più spiritosa, che ha preso in giro amabilmente tutto quello che piaceva a noi altre: gli orecchini era “funebri” e la borsa in midollino (che vedete in foto) “cestino della merenda”; le spille che ho comprato io non si sono salvate dai suoi strali: una è da bambina, l’altra è troppo grande (e, visto il trend del momento, anche troppo “petalosa”) e l’ultima è stata definita appena “passabile” (neanche fosse Elizabeth Bennet al cospetto di Mr. Darcy al loro primo incontro**).

(EN) When I asked my husband to accompany me on a Sunday morning at the flea market (I hadn’t  chased brooches for too long) his reaction was not exactly thrilled ..
In these cases, however, there are friends, the ones that, when it comes to buy another pair of earrings, are always ready and available.
So we met in the city centre and we decided to visit a small market that is set up every Sunday and where they expose sellers private and “by profession” sellers.
The morning was spent pleasantly between laughter and jokes of our wittiest friend, who has teased amiably everything that appealed to us more: the earrings were “funeral” and the bag with wicker (the one you see in the picture) was a “lunch box “; the brooches I bought were not safe from her arrows: one is for a child and the other is too big. The last one was told only “tolerable” (as if it were Elizabeth Bennet in the presence of Mr. Darcy when they first met**).

Indossavo sul cappotto nero la spilla a forma di fiocco di neve di Sarah Coventry (questa qui) e più di un espositore mi ha detto che la spilla (che per inciso è una delle mie preferite) è riportata sul libro “Bijoux americani”**. Girovagando ho trovato anche il libro in questione (da una venditrice che già conoscevo) sul quale ho visto la suddetta spilla con gli orecchini coordinati. Spero di raccontarvi presto di questo libro, al prossimo post!

(EN) On my black coat I was wearing the Sarah Coventry snowflake brooch (this one) and more than one exhibitor told me that the brooch (which, by the way, is one of my favorites) is reported in the book “American Bijoux”**.
While wandering, I also found the book in question (from a vendor that I had already known) on which I saw the above brooch with its matching earrings. I hope to write about this book soon, to the next post!

Spilla vintage/Vintage brooch: Sarah Coventry

Il mercatino è quello di Borghetto Flaminio, Via Flaminia 32, tutte le domeniche dalle ore 10 al tramonto

** Da “Orgoglio e Pregiudizio” di Jane Austen/ From “Pride and Prejudice” by Jane Austen

** Bijoux americani” di Maria Teresa Cannizzaro: www.bijouxamericani.it

Un Natale in rosso e blu (A Christmas in red and blue)

Un Natale in rosso e blu (A Christmas in red and blue)

Miranda Priestly vedendomi ieri avrebbe storto il naso e avrebbe quasi sicuramente detto: “Rosso a Natale? Avanguardia pura!”. Ma non ci posso fare niente, quando ho visto questo vestito un mese fa (al mercatino mensile di Na Cosetta, dove ho festeggiato il mio compleanno), non ho resistito e l’ho comprato per indossarlo a Natale e rispettare la tradizione del rosso per la festa. E Miranda può dire quello che vuole!

(EN) Miranda Priestly seeing me yesterday would have turned her nose and would almost certainly said: “Red? For Christmas? Groundbreaking! “. But I could not resist when I saw this dress a month ago (at the monthly market of “Na Cosetta”, where I celebrated my birthday), I bought it to wear at Christmas and respect the tradition of the red for the party. And Miranda can say whatever she wants!

10

4

L’ho abbinato al blu, troppo ansiosa di usare la borsa comprata la settimana scorsa a Piazza Vittorio (di cui vi ho raccontato nel post precedente): è dei primi anni Novanta (quasi vintage!), in pelle lucida, con dei meravigliosi dettagli in oro rosa e una chiusura a gancio molto particolare.

Mi sono resa conto che questo è il primo post senza spille, ma volevo mostrarvi il look di Natale e farvi gli auguri 🙂

(EN) I paired it with blue, too anxious to use the bag bought last week in Piazza Vittorio (I told you about it in the previous post).The bag is from the early nineties (almost vintage!), Polished leather with lovely details rose gold and a very special hook closure.
I realized that this is the first post without brooches but I wanted to show you my Christmas’ look and wish you a merry Christmas!

11

12

PS. Miranda Priestly ne “Il Diavolo veste Prada” in realtà dice: “Floreale? Per la primavera? Avanguardia pura” 😉

Un mercato sotto i portici (A Flea Market under the Arcades)

Un mercato sotto i portici (A Flea Market under the Arcades)

Ieri mattina, in pieno delirio pre-natalizio, mi sono lasciata trascinare (più che volentieri in realtà) nell’ennesimo mercato dall’amica che ormai mi piace scherzosamente chiamare “personal bagger” (in realtà il termine significa tutt’altro, ma ha un suono divertente!). Lei adora girare per mercatini e bancarelle a caccia di buoni affari (è un’attività che la rilassa) così, tra un espositore e l’altro, ogni tanto mi telefona, sicura di aver trovato la borsa che fa per me!

(EN) Yesterday morning, in a pre-Christmas frenzy, I let myself be dragged (more than willingly actually) to yet another market by my friend, who now I jokingly call “my personal bagger” (I know ‘bagger’ really means something completely different, but the pun sounds funny!). She loves wandering around flea markets and stalls for bargains (an activity that relaxes her) so, between one display and another, sometimes she calls me, saying she’s sure she found the bag that suits me!

4

Ultimamente mi ha comprato una pochette vintage veramente ben tenuta e che mi piace moltissimo (ve la mostrerò prossimamente), così ieri non ero per nulla restia ad andare a visitare l’ultima chicca che ha scovato: un banco nell’affollato e rumoroso porticato di Piazza Vittorio, una piazza ricca di splendidi palazzi nel multietnico quartiere Esquilino.

(EN) Lately she bought me a really well kept vintage clutch bag and I love it (I will show it shortly), so yesterday I was not at all reluctant to go and visit the latest gem she found: a bench in the crowded and noisy arcade of Piazza Vittorio, a square with lots of beautiful buildings in the multiethnic Esquilino district.

Le signore di “Second chance” sono una mamma e due figlie piene di sorprese: pochette degli anni Trenta, scarpe firmate, bijoux, abiti e tante altre cose adorabili. Ogni oggetto ha una storia e ogni storia va raccontata, così tra una borsa, una spilla e una foto qua e là (sì, perché una delle ragazze si è rivelata anche una bravissima fotografa!) siamo rimaste con loro più di un’ora e non sono tornata a casa a mani vuote.. Non vedo l’ora di indossare i miei acquisti! Per ora posso solo dire che non potevo non comprare una spilla e poi che avevo assolutamente bisogno di una borsa nuova..

(EN) The ladies at “Second Chance” are a mother and two daughters full of surprises: clutches from the ‘Thirties, designer shoes, costume jewelry, clothing and lots more of adorable stuff. Each object has a story and each story is worth listening to, so between a bag, a brooch and a picture here and there (yes, because one of the girls turned out to be also a talented photographer!) we stayed with them over an hour and I didn’t return back home empty-handed .. I can not wait to wear my purchases! For now I can only say that I could not help buying a pin and then I absolutely needed a new bag ..

2

5

3

8

12

Sul cappotto rosso faceva la sua bella figura la spilla comprata a Londra di cui vi avevo raccontato in precedenza, finalmente indossata sul capo per il quale l’avevo pensata!

(EN) The red coat made the pin I bought in London, of which I had told you earlier, look really good. I finally worn it on the cloth for which I had always imagined it!