In Provenza, in tanti luoghi

In Provenza, in tanti luoghi

Sono partita per la Provenza aspettandomi campi viola pieni di lavanda*, mercatini dell’antiquariato in ogni angolo di paese, un clima mite e lunghe passeggiate in bicicletta tra le vigne. Ho trovato ad aspettarmi altri panorami, la canicola, la lavanda solo nei mille negozi di souvenir, tanta luce e tanta gente. Non mi ha deluso scoprire una regione così diversa da come me l’aspettavo e così simile, per alcune cose, alla mia terra d’origine: paesini medievali arroccati, uliveti, fontane nelle piazze, gente seduta all’aria aperta a chiacchierare.

La Provenza, però, ha colori diversi, lunghi filari di viti, un’atmosfera rilassata e grande cura per i dettagli: le persiane dalle mille sfumature pastello, le insegne scritte sulle facciate e quell’aria trasandata ma elegante nota proprio come “stile provenzale”.

Abbiamo visitato molti paesi e alcune città, Aix-en-Provence, Avignone, l’affascinante Arles, siamo partiti da Eze, da cui si guarda il mare, e dopo una settimana eravamo ad Aigues-Mortes, in Linguadoca e nel cuore della Camargue.

Ho collezionato una serie di immagini e mi sono portata dietro tanti ricordi: l’odore dei sacchetti di lavanda, le libellule di Saintes Maries de la Mer, i fiori sulle facciate delle case, il bagno nel Lago di Saint Croix, la passeggiata a Roussillon, dove un piccolo gatto è saltato da una finestra per raggiungere la piazza … la foto, tra tutte, che più mi è piaciuto scattare ❤

* Andando in agosto sapevo che questa era una vaghissima possibilità, ma sognare non costa nulla!

Eze

DSC_9374DSC_9376DSC_9379DSC_9321DSC_9339DSC_9353DSC_9355

Aix-en-Provence

DSC_9416DSC_9423DSC_9475DSC_9508DSC_9405DSC_9399DSC_9501DSC_9444DSC_9450DSC_9453

DSC_9499
Atelier di Paul Cézanne

DSC_9516

Saint-Maximin-la-Sainte-Baume

DSC_9536

Abbazia di Thoronet

DSC_9654DSC_9630

Moustiers-Sainte-Marie

DSC_9611DSC_9619DSC_9598DSC_9586

Fontaine-de-Vaucluse

DSC_9816DSC_9781

Isle-sur-la-Sorgue (patria dei mercatini)

DSC_9738DSC_9759DSC_9770DSC_9765

Roussillon, il paese dell’ocra

DSC_9891DSC_9912DSC_9906DSC_9899

Saintes-Maries-de-la-Mer

DSC_0008DSC_0019DSC_0025

Aigues-Mortes

DSC_0037

DSC_9561DSC_9549DSC_0029DSC_9420DSC_9479DSC_9428DSC_9518DSC_9542DSC_9526DSC_9562DSC_9676DSC_9680DSC_9687DSC_9733DSC_9826DSC_9743DSC_9808DSC_9897DSC_9883DSC_9907DSC_9918DSC_9664

DSC_9827DSC_9774DSC_9669DSC_9717DSC_9461DSC_0023DSC_9463DSC_9651DSC_9317DSC_9633DSC_9370DSC_9391DSC_9704DSC_9490DSC_9382DSC_9554

Informazioni pratiche

Abbiamo alloggiato in due Maison d’hôtes in campagna:

  • L’Abri du poète a Besse sur Issole (molto vicino all’Abbazia di Thoronet)
  • Les Chambres d’Agmara ad Arles (in campagna ma vicinissimo al centro cittadino)

Ristoranti:

  • La Remise: 4 Avenue de la Libération, Besse-sur-Issole
  • Au Brin du Thyme: 22 Rue du Dr Fanton, Arles
  • La Treille: Rue du Four, Roussillon
  • La Table de Martine: 18 Place du Marché, Draguignan
  • L’Auberge Provençale: 11 Rue Patron Ravello, Le Lavandou (gli ultimi tre giorni siamo stati al mare!)

4 pensieri su “In Provenza, in tanti luoghi

  1. Lo sapevo che con il tuo occhio per i dettagli sarebbe risultata fantastica questa “sessione di foto”. Ora vorrei vedere tutti quei posti che non ho visto, e rivedere i posti già visti con le luci estive.
    E notare tutti questi particolari che io da sola non ho visto e grazie a te invece si . ❤

    Mi piace

    1. Grazie Paola! Questa è una di quelle regioni (in Italia la paragonerei al “tuo” Veneto) dove tornare e tornare, è così ricca di cose da vedere 🙂
      Sono contenta che le mie foto di dettagli anche inutili ti piacciano ❤

      Mi piace

  2. Finalmente sono riuscita a leggere l’articolo e a vedere le tue bellissime foto (concordo con te, la foto del gatto stupenda).
    Farò tesoro delle tue informazioni. Il periodo che hai scelto per andarci lo consiglieresti?

    Mi piace

    1. Carmen, sei una certezza! Grazie mille dei complimenti, felice di poter essere utile e di ispirare altre persone con i miei giri 🙂
      Direi che agosto è un po’ caldo e affollato per i miei gusti (ma non potevo andare in un altro periodo) e che luglio, con la lavanda in fiore, dovrebbe essere il momento ideale per visitare questi posti. A me sono piaciuti comunque ma vorrei tornarci a fine giugno/inizio luglio (con la lavanda, per l’appunto).
      Un abbraccio ❤

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...